30 Marzo 2023

VIDEO: I figli del defunto dottore Yakubu Aliyu affermano che il Centro per il controllo delle malattie della Nigeria ha mentito sul suo stato di COVID-19

Figlio del dottore ucciso in Nigeria

I due figli di recente Il dottor Yakubu Aliyu, un medico praticante a Daura, nello stato di Katsina, morto la scorsa settimana, afferma che il padre non è morto a causa del nuovo coronavirus, ma i risultati dei suoi test sono stati manipolati dal Centro nigeriano per il controllo delle malattie (NCDC). Daura è presidente Muhammadu Buharicittà natale di 's nel nord della Nigeria.

I due bambini parlavano separatamente video ottenuto da PRNigeria dove affermavano che il padre non poteva essere risultato positivo ed era morto per COVID-19.

Il governo dello stato di Katsina aveva confermato la morte del medico per COVID-19, la malattia respiratoria causata dal nuovo coronavirus.

Il defunto, di 60 anni, è deceduto la scorsa settimana al Nigeria Air Force Reference Hospital, Daura.

Il governatore Aminu Masari di Katsina aveva detto che il defunto possedeva un ospedale privato a Daura e aveva visitato il suo stato d'origine, Kogi, da dove si era recato a Lagos alcune settimane fa.

Nel frattempo, il signor Nuhu Aliyu, uno dei figli del defunto medico, ha accusato i funzionari sanitari del Centro nazionale per le malattie e il controllo (NCDC) di aver manipolato il risultato del campione del test del coronavirus del padre.

In un breve video di se stesso che parla dell'incidente, Nuhu ha descritto come falso il rapporto secondo cui suo padre ha contattato ed è morto di coronavirus, esortando il pubblico in generale a ignorare le notizie false e la disinformazione.

Ha rivelato che sebbene il personale dell'NCDC nello stato di Katsina abbia fatto irruzione nella loro casa martedì e abbia prelevato i loro campioni per analisi mediche, sono rimasti sorpresi nel sentire che tre di loro sono risultati positivi anche sui social media.

Questo anche senza che il pubblico conosca il numero effettivo di persone i cui campioni sono stati prelevati nella loro famiglia.

“Hanno già concluso i piani per venire a prendere me, mia madre e mio fratello per l'osservazione. Ma non sappiamo dove intendono portarci, che tipo di cibo ci daranno e anche le medicine. Ecco perché sto girando questo piccolo video nel caso ci succeda qualcosa di brutto", ha detto Nuhu.

In un altro video amatoriale, Abdulmalik Aliyu, un altro figlio del defunto medico, ha affermato di aver recentemente ricevuto notizie dai suoi amici che ha il COVID-19, anche se i funzionari dell'NCDC devono ancora chiamarlo e confermare il suo stato.

Ha detto che sebbene il loro padre sia appena morto, non è morto a causa del coronavirus.

“Il nostro defunto padre non è morto perché era infestato da qualsiasi coronavirus. Non ha mai avuto contatti con pazienti COVID-19, in primo luogo. Mentre quelli con cui ha avuto contatti sono stati tutti rintracciati e nessuno avrebbe sofferto di coronavirus. Quindi hanno semplicemente sfruttato il fatto che non deve più mentire su ciò che lo ha ucciso", ha aggiunto Abdulmalik.

Come suo fratello, ha anche esortato il pubblico a segnalare il suo video alle agenzie di sicurezza, se dovesse accadere loro qualcosa di tragico.

In risposta all'accusa di manipolazione dei risultati di COVID-19, un portavoce dell'NCDC, Chukwuemeka Oguanuo, ha dichiarato a PRNigeria che la questione della manipolazione è stata risolta separatamente dalle autorità, incluso il DG del Centro, durante la conferenza stampa presidenziale quotidiana.

In un SMS, Oguanuo ha affermato che i laboratori di test COVID-19 sono accreditati e forniscono risultati verificati.

“Alcune persone possono negare il loro status, è psicologico.

“Il Ministero della Salute dello Stato o il Governo dello Stato dovrebbero fornire un aggiornamento in merito. Sono consapevoli”, ha concluso.


0 0 voti
Articolo di valutazione
Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Vuoi davvero sbloccare questo post?
Sblocca a sinistra: 0
Vuoi annullare l'abbonamento?